Blogmeter ospita cookie tecnici e di profilazione di terze parti per poter configurare l'esperienza di navigazione sul sito in modo ottimale e migliorare la pertinenza dei messaggi visualizzati nella navigazione. Continuando la navigazione su questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per ulteriori informazioni sulla nostra politica in materia di cookie e per negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui.


Richiedi info sul report!

My Fieldset
 

Segnalaci una fan page o profilo Twitter!

  1. (richiesto)
  2. (richiesto)
  3. (email valida richiesta)
  4. Leggi l'informativa sulla privacy.
 

Segnalaci una fan page!

  1. (richiesto)
  2. (richiesto)
  3. (email valida richiesta)
  4. Leggi l'informativa sulla privacy.
 

Segnalaci un profilo!

  1. (richiesto)
  2. (richiesto)
  3. (email valida richiesta)
  4. Leggi l'informativa sulla privacy.
 

Segnalaci un programma

  1. (richiesto)
  2. (richiesto)
  3. (richiesto)
  4. (email valida richiesta)
  5. Leggi l'informativa sulla privacy.
 

Segnalaci una campagna

  1. (richiesto)
  2. (richiesto)
  3. (richiesto)
  4. (email valida richiesta)
  5. Leggi l'informativa sulla privacy.
 

Report: “Lo stato di Instagram e le opportunità per le aziende”

IG REPORT HEADER-01


Dopo la prima edizione della ricerca “Lo Stato di instagram e le opportunità delle aziende”, abbiamo deciso di realizzare una seconda analisi dedicata interamente ad Instagram e alla sua evoluzione, considerata l’enorme crescita a cui il social sta assistendo negli ultimi anni, essendo passato da 300 milioni di utenti attivi al mese nel Dicembre 2014 a 500 milioni solo 18 mesi dopo. Secondo un’analisi condotta da Vincenzo Cosenza, strategist di Blogmeter, sono circa 11 milioni gli italiani che lo usano almeno una volta al mese.

Sempre maggiore è soprattutto il numero di aziende che aprono un profilo Instagram, in molti casi globale, con l’obiettivo di raggiungere un numero di persone sempre più ampio: ma quali sono i risultati di questa presenza social? Come si comportano le aziende su Instagram? E ancora quali sono i settori più efficaci?

Abbiamo cercato di fornire delle risposte a queste domande mediante un’analisi, realizzata attraverso le nostre piattaforme proprietarie Social Listening e Social Analytics, che ha coinvolto più di 1400 profili aziendali appartenenti a 27 settori merceologici e ha riguardato il periodo agosto 2015 – ottobre 2016.

La prima evidenza emersa è che in termini di engagement il settore più performante in assoluto è lo sport che conquista mensilmente in media 2,4 milioni di interazioni, seguito a distanza dal mondo del fashion con poco più di 606 mila interazioni medie mensili.

In termini di follower-base, invece, è il mondo del beauty & personal care a trionfare (3,8 milioni di seguaci); secondo e terzo posto per lo sport e il fashion (rispettivamente 1,6 e 1,3 milioni).

I settori più prolifici sono tuttavia gli editori e media che pubblicano rispettivamente 101 e 69 post. Di seguito, una mappa che riassume le performance dei 10 settori più coinvolgenti, secondo le metriche di followers (asse x), total engagement (asse y) e numero di post pubblicati (dimensione della bolla): 


Nel report, oltre all’analisi dei settori, abbiamo realizzato anche un approfondimento dei trend di crescita dell’engagement, dei follower e dei post nel periodo considerato. Inoltre, abbiamo confrontato il passaparola online e il relativo engagement generato dai diversi settori e da più di 500 campagne hashtag che monitoriamo in Blogmeter.

I risultati dell’analisi in generale ci dicono che Instagram si conferma una grande opportunità per le aziende, soprattutto per gli alti tassi di engagement che esso riesce a generare rispetto agli altri canali social. In particolare, nel periodo di profonda competizione nel quale le aziende si trovano ad operare, è divenuto più che mai fondamentale presidiare Instagram con una strategia di social media marketing guidata dai dati.

Che aspettate a scaricare il report gratuitamente per conoscere tutti i dettagli dell’analisi?

Scopri il report

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.

iscriviti alla newsletter

Cliccando su "iscriviti", dai il tuo consenso al trattamento dei dati.