Blogmeter Blog: tutte le novità dal mondo social

Free report: Il risparmio gestito sui social media italiani

1 aprile 2015

Lo scorso 27 marzo si è tenuta presso Il Salone del Risparmio 2015 la conferenza dal titolo ‘Risparmio gestito e social media: amore o semplice flirt?’, durante la quale la strategist di Blogmeter, Eugenia Burchi, ha presentato i risultati della ricerca ‘Il Risparmio gestito sui social media italiani’.
Se vi siete persi la conferenza e siete curiosi di conoscere i risultati del nostro studio, potete scaricare il nostro report gratuitamente qui.

L’obiettivo della ricerca è stato quello di analizzare il buzz online relativo al risparmio gestito e comprendere l’effettiva presenza del settore sui canali social; abbiamo quindi monitorato, mediante l'inserimento di diverse keyword tematiche sul risparmio gestito, sulle aziende operanti nel settore e sulle istituzioni, le conversazioni online sul tema all’interno dei social web (blog, social network, forum, eccetera), nel periodo di tempo compreso tra dicembre 2014 e marzo 2015.
I risultati della ricerca mostrano che l’industria del risparmio, seppur ancora parzialmente, ha compreso le potenzialità che i canali social offrono in termini di reputazione e brand awareness. Di seguito alcune delle principali evidenze.

 

Il buzz online sul risparmio gestito

Dei 101K messaggi raccolti nel periodo considerato, il 50% riguarda le aziende del settore, le quali animano le discussioni online con temi che non riguardano esclusivamente il risparmio gestito stesso: sono infatti le vicende societarie e politiche che contribuiscono ad aumentare il buzz. Il peso che hanno nelle conversazioni online relative al settore è confermato dal fatto che un terzo dei messaggi riguardanti il risparmio gestito cita anche le aziende del settore, mentre le istituzioni compaiono solo in un messaggio su 10. Tra gli argomenti più discussi invece spiccano i fondi di investimento.

Esaminando le fonti da cui provengono le conversazioni, emerge che dai social network passa il 43,9% dei messaggi: in particolare è Facebook che detiene lo scettro dei domini più attivi collezionando più di 5K post. Seguono i siti di news: tra le singole fonti si registra l'ottima presenza del forum finanzaonline.com, legato alle discussioni più tecniche.

 

Le performance dei protagonisti del settore su Twitter

Nonostante siano le aziende operanti nel settore le fonti più attive delle conversazioni online sul risparmio gestito, se si dà uno sguardo all’effettiva presenza sui social media con profili social emerge che sono le istituzioni più che le aziende ad aver colto le opportunità del settore, con il 48% di profili ufficiali presenti su Twitter e il 38% su Facebook. Considerato il numero piuttosto limitato di pagine Facebook ufficiali, abbiamo focalizzato l'attenzione sulle perfomance dei profili Twitter sia delle aziende che delle istituzioni.
Dall'analisi è emerso che il migliore per engagement su Twitter è Fineco Bank con 9,8K interazioni seguito da CheBanca! che pubblica il numero più alto di tweet (9,2 al giorno).

Tra gli altri profili Twitter che spiccano nella nostra analisi c’è BNP Paribas IP IT che ha il numero più alto di follower (11,1K) e Banca Mediolanum che oltre a collezionare il numero più alto di unique impression è l’autore del tweet più engaging nel periodo considerato.

Infine, per quanto riguarda gli hashtag più utilizzati, spiccano quelli sui convegni, come ad esempio #Pesaro15  #Smartmoney e l’hahstag ufficiale del Salone del Risparmio #SdR15, oltre a quelli riguardanti gli andamenti in borsa: il più menzionato tra tutti è #Fineco.

 

Per conoscere tutti i dettagli della ricerca, è possibile scaricare gratuitamente il report integrale presentato in occasione del Salone del Risparmio 2015.

 

Se siete interessati ai nostri servizi, scriveteci a marketing [at] blogmeter.it

 

richiedi info

 

 

 

 


Ti potrebbero interessare